universita degli studi di cassino e del lazio meridionale
UnicasNet
Martedì 26 Settembre 2017
ricerca


immagine 2 immagine 1
unicas lab

Presentazione

Il Laboratorio di Ricerche Storiche e Archeologiche dell’Antichità è nato, nell’ambito del Dipartimento di Scienze Umane, Sociali e della Salute, come centro di molteplici attività finalizzate allo studio e alla ricerca storica e archeologica.

Il Laboratorio fornisce supporto all’attività di ricerca nei campi della storia antica, dell’epigrafia, della papirologia e dell’archeologia. Nei suoi locali sono custoditi materiali provenienti da diversi siti archeologici in cui hanno operato i membri del Laboratorio; vi si conserva inoltre un piccolo ma selezionato patrimonio di volumi e saggi di argomento storico e archeologico. Ciò offre non solo ai ricercatori, ma anche agli studenti la possibilità di visionare i materiali e consultare la bibliografia essenziale per la catalogazione e interpretazione dei manufatti.

Nel Laboratorio sono attualmente conservati i materiali provenienti dalla necropoli di Hillat el Arab e dall’insediamento di Sanam Abu Dom (Sudan). Si è così formata una collezione di ceramica che comprende esemplari di provenienza nubiana ed egiziana databili al periodo che va dal Nuovo Regno (ca. XV-XII sec.a.C.) fino alla XXVI dinastia (V sec. AC.). Le collezioni vengono costantemente arricchite con i reperti delle campagne di scavo e di ricognizione.

E’ stato creato un archivio documentario consistente in immagini (stampe, diapositive e schede digitali), carte geografiche, topografiche, rilievi e disegni, riguardanti sia le fasi di scavo che i reperti ed i siti di scavo e di ricognizione.

Inoltre, è stata avviata una raccolta fotografica dei documenti epigrafici e iconografici provenienti dall’Africa proconsolare (Byzacena e Tripolitania) e dall’Anatolia meridionale (regioni di Caria, Licia, Panfilia, Pisidia, Isauria). Parte di questa documentazione sarà presto pubblicata on line sul sito del progetto Last Statues of Antiquities dell’università di Oxford.

E’ in corso di acquisizione una ricca documentazione di papiri greci e demotici di età ellenistica (“archivio del Serapeo” e “biblioteca del tempio di Sobek” a Tebtynis). Inoltre, il Laboratorio sta contribuendo, assieme al Centro Editoriale di Ateneo, all’elaborazione del progetto PSI on line. (www.psi-online.it)

Il Laboratorio aderisce al Progetto EAGLE di digitalizzazione delle iscrizioni latine e greche d’Italia anteriori al VII secolo nel territorio del comune di Cassino e dei comuni limitrofi.(www.edr-edr.it/italiano/index_it.php)

Nell’ambito delle ricerche epigrafiche, peculiare attenzione è riservata alle iscrizioni latine, specialmente urbane e dell’Italia centro-meridionale, che presentano una configurazione testuale almeno in parte metrica o affettiva, la cui interpretazione richiede quindi l’apporto di specifiche competenze filologico-letterarie

Il Laboratorio partecipa alla realizzazione di un catalogo informatizzato dei manufatti lapidei romani dell'Italia centromeridionale inclusi nella Sezione 'VW-Stiftung' della Fototeca dell'Istituto Archeologico Germanico di Roma.(arachne.uni-koeln.de/drupal)

L’attività del Laboratorio è collegata al progetto del Corpus Signorum Imperii Romani.(corpussignorum.org/CSIR/about.htm)

E' parte integrante dell'attività di ricerca del Laboratorio lo studio del sito paleontologico cosiddetto delle 'Ciampate del diavolo' (Comune di Tora e Piccilli, provincia di Caserta), ove sono conservate orme fossili umane e animali fra le più antiche e rare del mondo.

Il magazzino del Laboratorio custodisce in deposito temporaneo, con finalità di studio, i materiali rinvenuti nella campagna di scavo 2011, effettuata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio presso il sito di Fabrateria Nova (S. Giovanni Incarico, FR), provenienti dall’area del Criptoportico (fine II sec.a.C.- inizi I sec. a.C).

Il Laboratorio si caratterizza come supporto all’attività di ricerca archeologica ma è utilizzato anche nella didattica, offrendo agli studenti la possibilità di visionare i materiali e consultare libri, riviste ed estratti di argomento specifico che costituiscono un utile materiale di confronto e che sono custoditi nel Laboratorio.

Particolarmente importante è la collaborazione, stabilita mediante opportune convenzioni, con altri laboratori e strutture di ricerca interne ed esterne all’Ateneo. La combinazione e l’utilizzo di più metodi consentono di confrontare i dati acquisiti e di integrare le informazioni, al fine di ottenere una ricostruzione scientifica dei contesti culturali e paleoambientali.

Staff

Ignazio Tantillo

Bruna Maria Andreoni

Lucio Del Corso

Eugenio Polito

Alfredo Mario Morelli

Adolfo Panarello

Matteo Massaro


img ARGOMENTI

img TAG CLOUD


Unicas HelpDesk

"Più semplice della Mail più veloce del Telefono..."

Attraverso il Supporto online Unicas puoi contattare direttamente un ufficio o una segreteria per tutte le informazioni che riguardano l’Università di Cassino: tasse e contributi, piani di studio, immatricolazioni, iscrizioni, offerta formativa, esami e sedute di laurea, master, esami di stato, concorsi, gare, trasparenza, amministrazione, ufficio stampa, ecc…

ACCEDI AD UNICAS HELPDESK