universita degli studi di cassino e del lazio meridionale
UnicasNet
Martedì 21 Novembre 2017
ricerca


ImprendiLab > Formazione e Istruzione/Training and Education

Training and Education

Imprenditorialità e startup d’impresa

1. Finalità

Il corso è finalizzato a trasferire le competenze e le conoscenze di base necessarie all’avvio di un’attività d’impresa e a promuovere l’imprenditorialità e l’autoimprenditorialità dei neolaureati assistendo gli aspiranti imprenditori nel processo di valutazione della business idea e nella realizzazione e comunicazione di un progetto di impresa coerente, credibile e finanziariamente sostenibile. I drastici cambiamenti registrati nell’economia mondiale e l’avvento delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione hanno generato un’ampia gamma di nuove opportunità imprenditoriali la cui la valorizzazione richiede il possesso di adeguate competenze tecniche, manageriali, commerciali e finanziarie. Il percorso didattico predisposto all’interno del corso di Alta Formazione in Imprenditorialità e startup di impresa mira alla costruzione di queste competenze attraverso l’impiego di metodi, tecniche e modelli digestione dell’imprenditorialità e dell’innovazione. In particolare, gli studenti apprenderanno come identificare e analizzare le opportunità imprenditoriali in diversi ambiti (scientifico, culturale, turistico, sociale), come predisporre unabusiness idea attraverso l’utilizzo del business model canvas, come elaborare un appropriato business plan e, infine, come comunicare il proprio progetto di impresa al fine di incrementare le possibilità di un suo finanziamento.

2. Struttura del corso, durata delle attività formative, sede del corso

Il corso ha una durata di 6 settimane per un totale di 6 moduli dedicati allo sviluppo di conoscenze teorico applicate. Esso prevede 30 ore di didattica frontale, 15 ore di esercitazioni e laboratorio e 5 ore di confronto con imprenditori italiani protagonisti della scena nazionale e internazionale, con giovani startupper e con attori – startup accelerator e venture capitalist – dell’ecosistema delle startup italiane. La didattica, inclusa quella frontale, punterà a valorizzare le opportunità di coinvolgimento attivo dei partecipanti al corso. Il formato prescelto include valutazioni a cadenza settimanale e un progetto finale. Le attività di valutazione in forma di test a risposta multipla e domande aperte consentiranno agli studenti di integrare e applicare la conoscenza acquisita in ogni modulo. Il progetto finale consentirà ai partecipanti di verificare le conoscenze e le competenze acquisite e sarà finalizzato ad una esposizione pubblica del loro progetto di impresa. Il corso si svolgerà presso il Dipartimento di Economia e Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale.

3. Organizzazione delle attività formative, moduli didattici e argomenti.

Modulo 1. L’imprenditore e la sfida imprenditoriale

I temi. In questo modulo saranno illustrate le principali caratteristiche della sfida imprenditoriale, dell’atteggiamento mentale degli imprenditori e dei connaturati processi decisionali e di gestione del rischio in contesti strategici.

La testimonianza imprenditoriale. Dott. Guja Reali

Le attività di valutazione. Autovalutazione/L’imprenditore e l’agire imprenditoriale

Modulo 2. La valutazione del mercato e l’analisi dell’industria

I temi. Per una corretta valutazione delle potenzialità e dei rischi di una avventura imprenditoriale, l’aspirante imprenditore dovrebbe essere in grado di individuare i cambiamenti in grado di generare una “finestra di opportunità” e di procedere ad una loro appropriata disamina. Questo modulo consentirà di acquisire le competenze necessarie all’esplorazione dei reali bisogni del mercato e di padroneggiare una serie di strumenti da un lato appropriati alla comprensione del contesto ambientale e industriale in cui si svolgerà l’attività della nuova impresa, dall’altro mirati alla comprensione del grado di innovatività della propria offerta e della sua diffusione tra i potenziali clienti.

La testimonianza imprenditoriale. Dott. Genesio Rocca

Le attività di valutazione. Valutazione del mercato/Analisi dell’industria.

Modulo 3. Gli aspetti fiscali e legali e le nuove normative sulle startup

I temi. In questo modulo saranno trattati gli aspetti fiscali e legali connaturati al processo di avvio di una impresa. Una particolare attenzione sarà dedicata alle recenti normative introdotte per agevolare le startup innovative.

La testimonianza imprenditoriale. Dott. Turriziani Giovanni

Le attività di valutazione. Costituzione e fiscalità di una startup.

Modulo 4. Il business model canvas

I temi. Questi modulo fornisce gli strumenti fondamentali per la trasformazione di una business idea in un modello di business coerente e integrato. Attraverso un mix di teoria, linguaggio visuale ed applicazioni, esso permetterà di acquisire le competenze e le tecniche necessarie per l’elaborazione di un business model canvas, un template che agevola la progettazione di una idea d’impresa, la sua sistematizzazione in un formato grafico, la valutazione della sua congruenza e sostenibilità economica e finanziaria.

La testimonianza imprenditoriale. Dott. Benedetto Pacitto, startupper

Le attività di valutazione. Predisposizione di un business model canvas.

Modulo 5. La predisposizione e la valutazione del business plan

I temi. Questo modulo fornisce i primi rudimenti di business planning, soffermandosi sia sulla componente qualitativa – la descrizione del contesto di mercato e del settore, dell’articolazione dell’offerta di valore, della strategie aziendale, del piano operativo dell’impresa – sia sulla componente quantitativa – le proiezioni economico-finanziarie – di un piano d’impresa. Il modulo si sofferma altresì sui principali requisiti di un efficace piano aziendale e sui principali parametri di valutazione adottati dalla comunità degli investitori e, più in generale, dai possibili finanziatori (anche pubblici).

La testimonianza imprenditoriale. Dott. Lorenzo Di Ciaccio, startupper

Le attività di valutazione. Valutazione di un piano aziendale.

Modulo 6. La comunicazione del progetto d’impresa e le opportunità di finanziamento

Qualsiasi aspirante imprenditore dovrebbe essere in grado di comunicare efficacemente il proprio progetto di impresa ai potenziali interlocutori – dagli eventuali occupati, agli investitori di rischio, alle banche, alla stampa, alle associazioni di categoria – interessati. Questo modulo si concentra sulle modalità di presentazione più efficaci. Esso si sofferma altresì sulle opportunità di finanziamento attualmente disponibili in Italia offrendo una panoramica delle startup competition e della comunità degli investitori di rischio.

La testimonianza imprenditoriale. Dott. Gianmarco Carnovale, Presidente di RomaStartup

Progetto finale. Elaborazione del pitch di un progetto di impresa e sua esposizione di fronte al pubblico.

Ulteriori testimonianze imprenditoriali saranno curate dai partner del corso.

4. Aspetti organizzativi

Responsabile scientifico del corso: prof. Francesco Ferrante

Responsabile della didattica del corso: prof. Stefano Supino

La commissione didattica del corso di alta formazione è composta da:

Prof. Francesco Ferrante

Prof.ssa Marina Bianchi

Prof. Stefano Supino

Prof. Francesco Bolici

Prof. Renato Salvatore

Prof. Carmelo Intrisano

Dott Rosario Zoino


img TAG CLOUD

Unicas HelpDesk

"Più semplice della Mail più veloce del Telefono..."

Attraverso il Supporto online Unicas puoi contattare direttamente un ufficio o una segreteria per tutte le informazioni che riguardano l’Università di Cassino: tasse e contributi, piani di studio, immatricolazioni, iscrizioni, offerta formativa, esami e sedute di laurea, master, esami di stato, concorsi, gare, trasparenza, amministrazione, ufficio stampa, ecc…

ACCEDI AD UNICAS HELPDESK